Guida ai conti correnti on line

guida ai conti correnti

I conti correnti on line vanno ormai per la maggiore, sono sempre di più i clienti che chiedono alla propria banca di poter usufruire di comodi servizi di home banking, eppure permane sempre un po’ di diffidenza verso un mezzo utile ma ancora poco conosciuto, soprattutto da chi è più affezionato ai vecchi sistemi.

Serve allora una guida che ci permetta di andare lisci come l’olio e che ci tolga tutti i dubbi sul livello di efficacia e di sicurezza offerti dai principali conti correnti on line disponibili sul mercato; su https://www.contocorrenteonline.it/ puoi trovare molte indicazioni e consigli sull’argomento.

Quello della sicurezza è del resto uno dei temi più scottanti e che più interessano i potenziali clienti, che spesso preferiscono mantenere il conto nella propria banca tradizionale, magari arrivando a spendere anche dei soldi per il canone. Cerchiamo allora di capire come funziona un conto corrente di questo tipo e perché si può stare tranquilli.

Partiamo dal fatto più evidente: utilizzando un conto corrente on line, tutte le nostre operazioni, esclusi i versamenti, vengono effettuate via internet, da pc o tramite dispositivo mobile. Ciò comporta ovviamente un notevole risparmio delle spese di gestione da parte delle banche e un abbattimento dei costi per gli utenti, elemento fondamentale che ha portato alla nascita dei conti corrente a costo zero.

Naturalmente, proprio a causa di questa facilità di utilizzo, i correntisti potrebbero andare incontro a qualche rischio, come ad esempio quello di incappare nel cosiddetto phishing, ovvero il tentativo da parte di tuffatori di richiedere accesso al conto on line o attraverso un SMS o più spesso attraverso una e-mail.

Come evitare un pericolo del genere? Molto semplice: partite dal presupposto che è sempre molto difficile che una banca chieda i vostri dati in un modo così poco istituzionale e formale. Se, nonostante ciò, pensate che l’email possa essere vera, c’è un metodo di controllo infallibile: guardate l’indirizzo email del mittente. Occhio poi a tutte le operazioni che svolgete in Rete e in cui sono richiesti i vostri dati e affidatevi sempre a siti sicuri.

Siete ancora dubbiosi sull’eventuale scelta di aprire un conto corrente on line? Non preoccupatevi, ci sono diversi sistemi fatti su misura per tutelarvi. Prima di tutto state attenti quando navigate sul sito della vostra banca e inserite i vostri dati sempre e solo quando compare la classica icona del lucchetto, il simbolo che indica che è attivo un protocollo di sicurezza che impedisce a chiunque di leggere i nostri dati.

Se avete l’occasione, affidatevi poi a quelle banche che mettono a vostra disposizione il cosiddetto token. Si tratta di un dispositivo (ma può essere anche un’applicazione per smartphone) che genera password automatiche da inserire nel momento in cui si fanno operazioni di e-banking.

Detto questo, dovrete solo muovervi con cautela nella scelta e cercare il servizio on line che più fa al caso vostro. Una volta aperto il conto scoprirete che è tutto molto più semplice di quanto possa sembrare e che numerose operazioni saranno a vostra completa disposizione per gestire i vostri risparmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *